Il Tortellino nobilita l'uomo - Testaccio@Work

MG_6498.jpg

Ormai il tortellino è diventato il simbolo della pasta ripiena, in Italia e nel mondo. Nascendo come piatto povero, fece del riciclaggio la sua arma principale; pare, infatti, che in origine, il ripieno fosse composto esclusivamente dalla carne avanzata dalle tavole dei nobili. Oggi, invece, è molto comune trovare il tortellino anche nelle cucine di classe, come piatto prelibato.
Dalle stalle alle stelle, dei ristoranti.

All’interno del progetto Micro Distretto “Testaccio@Work.Giovani in StartUp”, sviluppato dal Ciofs Fp Lazio nello storico rione Testaccio, il tortellino è ormai un simbolo. Nel laboratorio di Via G.B. Bodoni 54/56, infatti, vi sono ragazze e ragazzi che ogni giorno preparano il famoso manicaretto, oltre a molti altri prodotti di pasta fresca, seguendo pedissequamente la ricetta originale.

Lo scopo del progetto è quello di facilitare l’entrata dei giovani nel mondo del lavoro attraverso l’apprendimento di quest’arte, così sopraffina e così utile al tempo stesso, che racchiude all’interno della sua preparazione diversi fattori: cultura, storia, fatica, impegno, gusto, ma anche povertà e ricchezza. Sicuramente un’occasione di formazione ed elevazione sociale sotto ogni aspetto.

L’augurio è quello di continuare così: dalle cucine più umili a quelle dei più importanti ristoranti. I tortellini? No, i nostri ragazzi!


Iscriviti alla nostra Newsletter